5 modi per rilassarti davvero in vacanza

Le vacanze sono un momento speciale, servono sia al corpo che alla mente per rigenerarsi. Ma anche per te, le aspettative che tutto debba andare nel migliore dei modi, rendono questo periodo stressante?

Se hai risposto si, qual’è allora il modo per rilassarti davvero in vacanza?

“Praticare la Mindfulness”

La definizione di Mindfulness è “Essere consapevoli dell’esperienza che stiamo vivendo momento per momento senza giudicare“.

Non occorre essere un monaco o aver praticato la meditazione per anni per stare nel presente, basta anche solo fermarsi per pochi secondi, ascoltare il respiro, i suoni o il rumore della natura.

Durante le vacanze praticare la presenza mentale può davvero fare la differenza tra essere felici e rilassati o stressati.

Lo so che può essere difficile lasciare andare tutto quello che ci lega alle attività o relazioni che viviamo per la maggior parte dell’anno. La tentazione di guardare la posta o rispondere immediatamente ai messaggi è forte. Tutte le volte che però ci distraiamo, perdiamo il contatto con il momento presente. Ci lasciamo coinvolgere e magari iniziamo a pensare a cosa le altre persone fanno e al fatto che magari si stanno divertendo più di noi. Oppure non resistiamo alla tentazione di documentare con le foto la nostra vacanza, con ampi dettagli sul cibo e sulla bellezza del posto.

Ecco 5 modi per goderti di più le meritate vacanze

  1. Usa i 5 sensi per amplificare qualsiasi sensazione.

    Senti l’odore degli alberi, apprezza l’armonia del canto degli uccellini. Assapora il cibo con l’aiuto dei 5 sensi. Cerca di vedere le cose in modo diverso dal solito, prenditi del tempo per osservare ciò che ti circonda, guarda le persone intorno a te. Nota qualsiasi cosa con curiosità e senza giudicare.

  2. Stacca dalla tecnologia.

    È davvero impossibile staccare la spina se si rimane continuamente collegati a smartphone, computer e internet. La prima cosa sarebbe quella di spegnerli per tutta la settimana o, se proprio non se ne può fare a meno, ridurre in modo drastico il tempo in cui si usano. Per me funziona bene lasciare il telefonino in camera e magari accenderlo solo la sera e evitare di controllare email di lavoro, di banca e cose che so che mi possono procurare stress.

  3. Fai ciò che ti piace fare.

    Sei in vacanza con qualcuno che vuole assolutamente fare qualcosa di nuovo tutti i giorni e a te va solo di stare tranquillo e riposare? Questa è una buona occasione per praticare un po’ di assertività, dire no a volte ci mette in una condizione di disagio per qualche secondo, magari un pochino di più se la persona è particolarmente insistente, ma ci dà la possibilità di passare una giornata serena senza provare risentimento per essere stati costretti a fare qualcosa di malavoglia.

  4. Approfitta per fare nuove conoscenze.

    Quando siamo in città, immersi nei problemi del quotidiano, fare amicizia non è sempre facile, ma in vacanza se ci si mette nello stato d’animo giusto si può rimanere piacevolmente sorpresi. Le persone sono molto più socievoli quando sono rilassate. Pratica l’apertura la curiosità e la disponibilità verso gli altri. È provato che interazioni positive possono addirittura migliorare il nostro stato di salute.

  5. Prova a seguire delle meditazioni guidate.

    Su internet ne puoi scaricare di tutti i tipi. Sono un modo straordinario per portare la consapevolezza al qui e ora. Prenditi 10-15 minuti al giorno per stare in contatto con il corpo senza l’assillo dei pensieri. E poi perché no! Potrà anche diventare una buona abitudine da riportare a casa.

Buone vacanze.

Se vuoi incominciare subito a  rilassarti con l’ascolto del corpo ascolta l’audio qui sotto

2 Comments

  • carla 17 agosto 2017 16:37

    buongiorno dottoressa io ho fatto quel esperimento di nove minuti x me è stato un momento forte che non sono riuscita a trattenere le lacrime non cosa mi è successo forse lei sa darmi una spiegazione.
    La ringrazio

    • Chiara Tedeschi 17 agosto 2017 17:15

      Buongiorno Carla, il corpo è il posto in cui si manifestano le nostre emozioni, basti pensare al batticuore quando siamo emozionati o alle mani che sudano quando siamo nervosi ecc.. A mio avviso il fatto che lei si sia commossa è una cosa molto positiva, come se il corpo fosse pronto a lasciare andare un po’ di tensioni, con il pianto infatti, rilasciamo un sacco di emozioni trattenute, succede spesso con la pratica di Mindfulness ed è successo anche a me in più occasioni. Se necessita di altre informazioni non esiti a contattarmi. Un caro saluto e grazie per il suo commento

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master