Ansia senza motivo? Ecco cosa fare

Si può provare ansia senza motivo? Parlo del senso di agitazione che magari arriva senza che apparentemente ci sia un vero motivo. Può essere un senso che ci sia qualcosa che non vada, di non sentirci al sicuro, quasi come se ci stesse per succedere qualcosa di spiacevole.

Succede anche a me talvolta, ho imparato un po’ a conoscermi e attraverso la Mindfulness a capire come funziona la mente. Percepisco a livello cognitivo che non c’è niente di grave, ma allo stesso tempo non posso evitare di sentirmi ansiosa.

Il nostro cervello è un organo molto complicato e sofisticato. A volte uno stimolo che percepiamo anche solo a livello inconscio, come un rumore un odore o un pensiero possono mettere in moto un meccanismo che provoca una risposta di tipo ansioso.  Una risposta  che percepiamo principalmente nel corpo.

Per molti di noi e lo è stato anche per me per parecchio tempo, diventa uno stato normale di essere, lo chiamiamo stress e pensiamo di doverci convivere.

Ma non è affatto così

Fai come ho imparato a fare io, con queste semplici tecniche puoi ridurre questo senso di affanno e di pericolo. Sono facili e puoi farle a casa in auto,  in ufficio o meglio ancora quando sei in coda o nel traffico.

Respira

Cerca di respirare con la pancia, conta almeno fino a 3/4 inspirando e almeno 6/7 espirando. Puoi notare  che nell’espirazione l’aria esce da sola e non dobbiamo fare nessuno sforzo. Inoltre  il corpo  tende naturalmente a rilassarsi.

L’espirazione provoca la risposta del ramo parasimpatico del nostro Sistema nervoso autonomo. La pratica di questa tecnica induce nel corpo la risposta di rilassamento. È una tecnica molto potente che necessita di un po’ di pratica, ma da risultati  innegabili. Rilassa la parte emotiva della mente e ci mette in condizione di pensare in maniera più creativa.

Sii consapevole

Nota l’emozione che ti porta ansia senza cercare di dare spiegazioni logiche o giudicanti.

Nota soprattutto dove la senti nel corpo, passa in rassegna le zone del corpo dove senti tensione. Con il respiro cerca di portare un senso di rilassamento in queste aree.

Puoi notare che ci sono molte altre cose che stanno succedendo in questo momento. Puoi sentire  il rumore del traffico, la pioggia sui vetri e se sei all’aperto il rumore degli uccellini o degli alberi attraversati dal vento. Nota le parti del corpo a contatto con la sedia, il tipo di tessuto, nota se senti freddo o caldo.

È scientificamente provato che il nostro cervello  può fare solo una cosa per volta. Prestare attenzione alle sensazioni fisiche oppure portare attenzione ai pensieri.

Spesso dopo questo esercizio se ritorni a prestare attenzione all’emozione puoi notare che magari non è scomparsa, ma ha assunto una prospettiva diversa e più realistica.

Prova questo breve esercizio di respirazione

6 Comments

  • Bernadetta 3 ottobre 2017 22:28

    Complimenti che bellissima sensazione e’ veramente un’esperienza con te da fare.. graziee..!!

    • Chiara Tedeschi 4 ottobre 2017 8:59

      Grazie, sono felice che ti sia piaciuto.

  • roberta 4 ottobre 2017 12:44

    Consigli preziosi ed efficaci, anche se personalmente non sempre riesco ad attuarli, ma mi ci sto impegnando!
    Grazie, Chiara

    • Chiara Tedeschi 7 ottobre 2017 18:31

      Grazie Roberta, complimenti…

  • Flavia 7 ottobre 2017 13:28

    E’ molto interessante!!! Mi piacerebbe molto seguire i tuoi corsi, ma purtroppo vivo all’estero!!!!

    • Chiara Tedeschi 7 ottobre 2017 18:20

      Grazie Flavia per il complimento, se le interessa faccio anche sedute su skype, un caro saluto

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master