Creare una nuova realtà

La maggior parte delle persone passa la vita reagendo agli avvenimenti che si presentano. Ogni evento può farci provare gioia o disperazione, in genere abbiamo la sensazione di vivere in balia degli avvenimenti, non sappiamo mai in anticipo che cosa ci può accadere, quando siamo felici spesso ci preoccupiamo che qualcosa di brutto ci possa accadere e non riusciamo a goderci il presente.

Sembra quasi che non si possa mai essere veramente felici o perlomeno soddisfatti. Tutto ciò spesso può procurarci un senso di insicurezza riguardo al futuro e alla nostra abilità di goderci la vita ed essere in pace con noi stessi. Ci aggrappiamo a qualsiasi momento di gioia perché viviamo nel timore che questi momenti potrebbero non tornare o essere molto difficili da ripetersi.

Questo continuo alternarsi di eventi condiziona il modo in cui vediamo la vita, per molte persone le esperienze negative hanno maggior peso di quelle positive.

A volte pensiamo che la vita sia davvero troppo dura, non abbiamo garanzie, il tempo passa e abbiamo paura di non riuscire più ad ottenere la sicurezza e la felicità che desideriamo ardentemente.
La verità è che noi possiamo creare la nostra realtà ed essere felici a prescindere.

Non è detto che dobbiamo vivere sempre in attesa di qualche disgrazia e neppure ricordare eventi del passato che ancora oggi ci fanno provare ansia e risentimento.
Non possiamo certamente controllare quello che ci succede, ma possiamo controllare la nostra reazione all’evento, lo stesso evento come il temporale ad esempio può essere un disastro per un organizzatore di spettacoli all’aperto, ma nello stesso tempo per un contadino può rappresentare la salvezza.

La reazione sia del contadino che dell’organizzatore di eventi non è data dall’evento in se stesso, ma dalla percezione che hanno del temporale e le emozioni che sono il risultato dei loro pensieri.

Questi pensieri e le emozioni che li accompagnano, derivano dalla nostra percezione della realtà che non è uguale per tutti. Questa percezione può essere alterata dal tipo di pensieri che abbiamo, dai quali derivano le emozioni che a loro volta creano per ognuno di noi la propria realtà.

Un esercizio per aiutarti a cambiare la percezione negative legata agli eventi del passato.
Pensa ad uno o due importanti eventi del passato che ti fanno provare emozioni negative, come rimpianto, risentimento, imbarazzo o vergogna. Scrivi quello che ti è successo e come ti sei sentito.
Ora immagina che tu possa tornare indietro e rivivere l’evento, che emozioni sceglieresti di sentire? come ti senti rispetto all’evento? Come preferiresti essere?

Preferiresti aver provato gratitudine, calma, comprensione, sollievo?
Scrivi tutte le emozioni che avresti preferito sentire e la persona che avresti volute essere in quella circostanza.

Ora fingi di sentirti come hai appena immaginato, fingi di essere la persona che hai desiderato essere quando si è verificato l’evento doloroso, sappi che la realtà e quella che tu dici che sia e puoi alterarla in qualsiasi modo tu lo desideri.
In questo modo puoi creare una nuova realtà, puoi eliminare i sentimenti negativi di rimpianto e di risentimento ed il senso di colpa e sapere che tutto quello che ti accade è personale, soggetto solo alla tua interpretazione.
In questo modo,  anche eventi negativi possono essere rivalutati. Quello che serve è solo un cambiamento di pensiero il quale influenza l’emozione e di conseguenza l’intera visione dell’evento.
Prova a fare questo esercizio ogni qualvolta ti ritrovi a rimuginare su eventi passati, presenti o che temi si presenteranno in futuro. Usalo per aiutarti a creare un flusso di esperienze positive nella tua vita.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master