Secondo la moderna neuropsicologia ci sono diversi tipi di intelligenza, una di queste, cioè l’intelligenza emotiva è alla portata di tutti.

L’intelligenza emotiva è una forma di intelligenza che ha un impatto molto consistente sulle relazioni interpersonali.

È la capacità cioè di usare le emozioni con intelligenza; identificandole, comprendendole, gestendole per riuscire ad affrontare meglio la vita.

La buona notizia è che al contrario del quoziente intellettivo la intelligenza emotiva è qualcosa che si può migliorare in qualsiasi momento nel corso della vita.

Le emozioni sono dotate di una grande forza che può ostacolarci nel raggiungere i nostri obiettivi. Se adeguatamente gestite, possono aiutarci a comunicare efficacemente, a motivarci e a reagire meglio agli stimoli provenienti dall’ambiente.

Ecco perché allenare questa abilità può costituire la chiave per il nostro successo personale e professionale.

A questo proposito la Mindfulness che insegna a sviluppare consapevolezza e compassione, ci può essere di grande aiuto.

Allenare la consapevolezza

Per allenarci a sviluppare l’intelligenza emotiva occorre per prima cosa essere consapevoli. La consapevolezza è la chiave per qualsiasi relazione significativa nella nostra vita. Essere consapevoli cioè delle nostre emozioni e di quelle degli altri, per favorire nuovi modi di comunicazione e di gestione dei conflitti.

Per fare questo occorre essere in contatto con le nostre emozioni altrimenti come facciamo a gestire qualcosa che non conosciamo?

Accettarle quindi, come parte fondamentale di noi, portare attenzione ai nostri pensieri e alle emozioni e interrogarci sulla loro natura e origine.

Agire consapevolmente imparando a riconoscere e bloccare i pensieri negativi e automatici che spesso accompagnano le emozioni. Soprattutto non identificarci con quello che ci sta succedendo; se ho una giornata che non è delle migliori non vuol dire che la mia vita fa schifo…

Esercitare Empatia, gentilezza e compassione

Ascoltare gli altri sospendendo il giudizio e l’interpretazione personale,  cercando di capire cosa l’altro vuole realmente comunicare.  Imparare a prestare attenzione al linguaggio non verbale. Comprendere in maniera profonda che tutti vogliamo essere importanti, essere capiti ed amati.

Le persone emotivamente intelligenti usano la consapevolezza per prendere decisioni e gestire i conflitti.

L’intelligenza emotiva è un’abilità che tutti possiamo avere ma va allenata.  La ricompensa sarà quella di migliorare davvero la nostra vita e quella delle persone intorno a noi.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master