Spesso non  abbiamo abbastanza tempo per sederci e meditare, ma con questi 10 suggerimenti per una giornata consapevole, possiamo lo stesso portare più presenza mentale in ogni momento della giornata .

Con il mio percorso di Mindfulness, ho imparato che lasciarmi coinvolgere dai pensieri o no, è una questione di scelta, ci può volere del tempo, ma il cambiamento quando inizia, è lento ed irreversibile. Con la pratica quotidiana costante sono riuscita a diminuire l’intensità delle mie reazioni e a vivere più serenamente

Amo sempre molto la pratica formale, che faccio generalmente alla mattina a casa, prima di uscire per la giornata. Allo stesso tempo però, in quest’ultimo periodo sto assaporando anche i benefici di una pratica informale. Mi aiuta a portare nella giornata e nell’ambiente che mi circonda gli aspetti più significativi dell’essere veramente nel momento presente.

Ecco alcuni dei suggerimenti che uso spesso:

1-        Alla mattina prima di alzarmi porto l’attenzione al mio respiro e faccio 4 0 5 respiri profondi.

2-        Porto attenzione ai cambiamenti di postura, sia nell’alzarmi che nel camminare. Quando sono seduta per la colazione, noto se la mia schiena è appoggiata alla sedia, oppure sono seduta solo su metà del sedile.

3-        Uso i suoni come supporti di meditazione,  qualsiasi suono può andare bene: il campanello, l’uccellino, la macchina che passa o il cane che abbaia. Ascolto ogni suono con attenzione, sono vigile e consapevole.

4-        Durante il giorno, in particolare quando guido, mi prendo pause consapevoli e presto attenzione al respiro.

5-        Quando mangio cerco di essere consapevole del cibo, l’odore, il sapore e a volte conto quante volte mastico lo stesso boccone. Ho letto tempo fa, che  bisognerebbe masticare il cibo almeno 50 volteprima di inghiottirlo, spesso non ci arrivo, ma è utile ricordarmelo.

6-        Durante la giornata, sono abituata a controllare spesso la postura e se ci sono tensioni, ad esempio nelle spalle o nella mascella, cerco di vedere se con il respiro le posso allentare. Se ho tempo faccio qualche passo di camminata consapevole e sento il contatto dei piedi con il terreno.

7-        Porto consapevolezza anche alle mie emozioni e ai miei pensieri, noto se sto giudicando o che emozione provo riguardo a persone ed avvenimenti e quanto queste emozioni e pensieri influiscono sulle sensazioni fisiche.

8-        Tutte le volte che devo aspettare, in coda, nell’attesa di una telefonata o al computer aspettando che una pagina si apra cerco di usare questi momenti per respirare. Noto le sensazioni che provo, siano anche di impazienza o di frustrazione e le alleggerisco con il respiro.

9-        Cerco di portare un atteggiamento consapevole in tutte le attività che faccio quotidianamente, come lavare la faccia, i denti, fare la doccia, lavare i piatti

10-     Alla sera prima di addormentarmi, passo in rassegna il corpo e noto se ci sono tensioni, uso il respiro per cercare di allentarle, mi immagino di respirare con tutto il corpo. Ad ogni espirazione immagino che il corpo sprofondi nel materasso e che sia sostenuto in maniera incondizionata.

Prova questo breve esercizio di respirazione e lasciami il tuo commento

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master