Negli ultimi anni sono state fatte parecchie ricerche su come il dolore viene modulato dal cervello. Si è scoperto che consta di tre componenti: sensoriale, cognitiva ed affettiva.

La componente sensoriale descrive il tipo di dolore, se acuto o profondo; quella cognitiva è la percezione del dolore in termini di gravità, di curabilità e di durata; la componente affettiva comprende i sentimenti e le emozioni che il dolore provoca, come la paura, il risentimento, la preoccupazione e la rabbia.
Questa componente e la sua intensità determina la cronicità del dolore e crea un circolo vizioso, la nostra mente inizia a produrre pensieri negativi e giudicanti, incominciamo a pensare in maniera ossessiva a come odiamo il dolore e vogliamo che se ne vada al più presto, giudichiamo il dolore e tutto ciò lo peggiora ancora di più. Infatti questi pensieri negativi ed il giudizio non solo amplificano il dolore ma ci fanno sentire ansiosi e depressi.

T R A I N I N G

In che cosa ci può aiutare il training di Mindfulness?

Ci aiuta ad imparare a relazionarci in modo diverso al dolore. La Mindfulness vuol dire prestare attenzione consapevolmente senza giudicare, quindi invece di focalizzare i nostri pensieri su come stiamo male possiamo iniziare a prestare attenzione al dolore con curiosità e senza giudizio.

Grazie alla mia consulenza e con l’aiuto del mio metodo, puoi alleviare il dolore e ottenere benefici per le seguenti malattie:

Il Trattamento

Il mio metodo trae ispirazione dal lavoro e dalle indicazioni del dottor John Sarno, autore del libro Healing back pain.

Contattami

Per maggiori informazioni sui trattamenti specifici per la tua patologia, scrivimi. Ti risponderò al più presto!