Close
Via Galvani, 4 25010 – San Zeno Naviglio (Brescia)
+39 3334612669
info@chiaratedeschi.it
5 motivi per rendere la Mindfulness il proposito per il 2021

Perchè rendere la Mindfulness il proposito per il 2021? Perchè questo capodanno è denso di significato. Il 2020 è stato un anno impegnativo, sotto tanti aspetti. I propositi che facciamo con l’avvento di questo nuovo anno non sono i soliti obiettivi che ci proponiamo durante l’anno. Hanno un effetto maggiore dal punto di vista psicologico. Siamo all’inizio, simbolicamente, di una nuova partenza, un nuovo capitolo della nostra vita e un’altra possibilità di raggiungere tutto quello che abbiamo sempre desiderato.

Alcune ricerche però indicano che solamente l’8% delle persone riesce a portare avanti i buoni propositi fatti all’inizio dell’anno.

Perchè allora la Mindfulness dovrebbe essere il primo proposito per il 2021?

1-Perchè al centro di ogni motivazione che ci porta a voler cambiare, c’è il desiderio di avere maggior benessere.

Il proposito per il 2021 non è probabilmente molto diverso da quello dell’anno scorso. L’obiettivo è sempre quello di avere più salute, più gioia, migliorare il benessere. La scienza ha provato che la Mindfulness crea un maggiore benessere, contribuisce ad una salute mentale e fisica migliore, riduce l’ansia e lo stress e migliora il livello di gioia e di soddisfazione nella vita.

2-Perché la vita è imprevedibile e lo stress e le difficoltà fanno parte della vita di ognuno.

Lo stress e le difficoltà inducono comportamenti reattivi automatici, che fanno parte della nostra routine e che tendiamo a mantenere anche se sono negativi. La Mindfulness ci aiuta ad essere consapevoli delle emozioni e dei pensieri che inducono certi comportamenti. Ci dà l’opportunità di creare spazio e tempo per stare con le emozioni difficili e di conseguenza agire in maniera più consapevole e positiva.

3-Perché la perfezione non esiste

Siamo stati educati a dare sempre il meglio in ogni situazione e ad essere valorizzati per quello che riusciamo a fare e non per quello che siamo. Aspiriamo alla perfezione, ma questo desiderio che può sembrare a tutti gli effetti positivo, presenta un aspetto pericoloso per la nostra autostima,  la tendenza cioè ad una eccessiva autocritica.

La perfezione non esiste, l’universo e noi con lui siamo in continua evoluzione e cambiamento. Qualunque essere umano può essere perfettamente imperfetto. Pensando di poter raggiungere la perfezione creiamo i presupposti per il fallimento.

La Mindfulness ci insegna l’accettazione ed il lasciare andare. Imparando ad accettare ciò che non possiamo cambiare, poniamo le basi per la vera crescita.

4-Perché la pazienza è una qualità importante

Ho letto da qualche parte, alcuni anni fa la frase: “La gratificazione instantanea non è abbastanza veloce”. Fa riflettere, come grazie alla presenza così pervasiva della tecnologia nella nostra vita, abbiamo perso l’abitudine di aspettare. Passiamo da un’attività all’altra senza soluzione di continuità. Ansia, depressione, insonnia sono le conseguenze di questa continua attività. La Mindfulness ci insegna a rilassare il corpo e la mente in modo da essere completamente presenti a quello che facciamo con un ritmo piacevole e rilassante.

5-Perché la Mindfulness ci aiuta ad ottenere risultati.

La maggior parte dei nostri obiettivi e propositi in genere vengono attivati dal desiderio di smettere di fare qualcosa che reputiamo negativo. Non sono i nostri obiettivi ad essere sbagliati, ma semplicemente è il punto di partenza a non essere efficace. Partire da quello che non vogliamo fare ci induce a focalizzarci sull’aspetto negativo. In genere quando cerchiamo così intensamente di non pensare o di non fare qualcosa, diventa l’unica cosa a cui pensiamo. La Mindfulness ci aiuta a concentrarci sul positivo e ci insegna a trattarci con gentilezza. La gentilezza e la compassione, secondo le ultime ricerche, sono fattori molto più favorevoli a motivarci e raggiungere risultati, rispetto ad un atteggiamento autocritico.

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
(Dalai Lama)

Per aiutarti a fare una riflessione su come stabilire nuove intenzioni per il nuovo anno puoi scaricare ed ascoltare questa pratica guidata. Procurati un foglio e una penna!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *