Come la Mindfulness riduce il dolore cronico

È stato provato scientificamente che la Mindfulness può ridurre il dolore cronico e la conseguente dipendenza da farmaci.
Nell’articolo precedente ho spiegato i due aspetti che caratterizzano la percezione del dolore, l’aspetto fisico e quello emotivo, in questo articolo vi parlo del modo in cui

la mindfulness riduce il dolore cronico.

Negli esercizi di Mindfulness si porta una grande attenzione al corpo e alle sue diverse parti, con un atteggiamento di curiosità, esplorando le sensazioni come se lo facessimo per la prima volta. In questo modo, possiamo essere consapevoli anche delle risposte emotive, dei pensieri o delle storie associate alle diverse parti del corpo.
È stato provato che il corpo è strettamente collegato alla mente e organi del nostro corpo sono spesso collegati a vissuti emotivi particolarmente intensi e a volte complicati.

Prestando attenzione in modo curioso alle sensazioni, possiamo accorgerci istantaneamente, quando un sintomo fisico è scatenato da un’emozione e viceversa. Il dolore non cade più dall’alto e possiamo iniziare ad essere consapevoli delle emozioni e degli stati mentali che fanno aumentare o diminuire il dolore.
La consapevolezza ci fa capire che il dolore ha differenti aspetti, ognuno dei quali ha cause diverse. La comprensione di questi aspetti ci regala un grande senso di controllo, non siamo più in balia del dolore, iniziamo a conoscerlo.

Il dolore anche se causato da una reazione emotiva è reale

Troppo spesso le persone che soffrono di dolore cronico si sentono dire “é tutto nella testa”. Oppure vengono mandate dallo psicologo. La cosa da ricordare sempre è che il dolore, causato dalla reazione emotiva, è reale, non è immaginario, come spesso viene definito il dolore cronico. È causato dalla reazione emotiva della mente al trauma iniziale ed è condizionato pesantemente dai nostri pensieri, dalle paure e dalle preoccupazioni.

Quindi è possibile diminuire la sofferenza ed iniziare a rapportarci al dolore in modo diverso. In questo caso la mindfulness ci dà il potere di modificare i circuiti neuronali che finora hanno rinforzato il circolo vizioso del dolore cronico.

Studi basati sulla risonanza magnetica hanno confermato che la mindfulness lenisce i circuiti che amplificano il dolore dovuto all’aspetto emotivo. In questo modo lo stress, l’ansia e la depressione secondari all’evento traumatico diminuiscono. Il corpo può iniziare a rilassarsi e a guarire.

Lascia la mail per scaricare gratuitamente il secondo dei due esercizi di Mindfulness per sviluppare la consapevolezza del corpo ed un atteggiamento di curiosità e di accettazione.

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Privacy policy art. 13-d.lgs. 196/2003

Per informazioni sui prossimi corsi clicca qui

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Website Protected by Spam Master